Il Laringospasmo

Il Laringospasmo

8Il laringospasmo detto anche laringite spastica o croup spasmodico è una patologia particolarmente frequente tra uno e tre anni, anche se può colpire altre età. Improvvisamente, in genere in piena notte , piu’ spesso in autunno o in primavera  il bambino  si sveglia in preda a difficoltà respiratorie: presenta infatti agitazione, tosse metallica, abbaiante, insistente, che ricorda spesso il verso di una foca, stridore inspiratorio (cioè una respirazione rumorosa dovuta all’ostruzione laringea) soprattutto nel pianto, voce roca. La crisi accessuale può durare da pochi minuti a qualche ora, non si accompagna a febbre e si risolve spesso improvvisamente, così come era insorta.

Esso è dovuto ad una reazione irritativa, che più facilmente compare, spesso nel corso di una infezione acuta delle alte vie respiratorie, in bambini con una predisposizione allergica o con una iperreattività bronchiale (cioè con una eccessiva suscettibilità delle mucose delle vie respiratorie a varie cause).

Il laringospasmo ha spesso un andamento ricorrente e tende a recidivare. La terapia consiste nell’umidificazione dell’aria inspirata con vaporizzatori o umidificatori di uso domestico (evitando sempre l’impiego di sostanze balsamiche, che spesso hanno un’azione irritante sulle delicate mucose respiratorie di questi pazienti), eventualmente portando il bambino, nei casi più resistenti, nella stanza da bagno e aprendo tutti i rubinetti dell’acqua calda, saturando in questo modo di vapore acqueo . Nelle forme piu’ gravi conviene associare una terapia aerosolica con cortisone o adrenalina (in ospedale)  eventualmente associata ad una terapia cortisonica per bocca o sistemica

marco

I commenti sono chiusi