Contro il Rotavirus #unapreoccupazioneinmeno

da Adnkronos.com/salute

Un caso al minuto, circa 27.000 al mese, più di 400.000 bambini colpiti ogni anno: questi i numeri in Italia di una malattia diffusissima ma poco conosciuta, la gastroenterite da Rotavirus (Garv). Una malattia che colpisce i bambini al di sotto dei cinque anni, spesso entro il primo anno di vita, provocando diarrea, febbre, vomito e disidratazione e che può diventare così grave da richiedere il ricovero in ospedale, al fine di reintegrare i fluidi persi. A causarla un virus in grado di sopravvivere molto bene nell’ambiente: estremamente contagioso, si trasmette con grande facilità per via oro-fecale, ma anche attraverso il respiro o tramite il semplice contatto con superfici contaminate, non esclusi i giocattoli. Prende così il via #unapreoccupazioneinmeno, campagna d’informazione e prevenzione di Gsk con il patrocinio della Fimp (Federazione italiana medici pediatri) per diffondere una maggiore consapevolezza sulle insidie del Rotavirus e su come prevenirne l’infezione.

Maggiori informazioni

Il bambino con vomito e diarrea: consigli utili in caso di necessita’

dal sito di Apel-pediatri.org

COSA FARE DURANTE L’EPISODIO ACUTO? Somministrare acqua, te’ e sali minerali (Soluzioni Reidratanti Orali che si trovano in farmacia disponibili in 2 formulazioni: in bustine da sciogliere in acqua oppure in brick già pronti all’uso) a piccoli sorsi. Non come prima scelta, ma in caso di emergenza anche una bevanda a base di cola con un cucchiaino di zucchero puo’ aiutare

Maggiori informazioni