Categoria articoli relazionali

Da 0 a 16 anni come cambiano le paure dei bambini

da Bambinopoli.it

La paura è un meccanismo di difesa che ci permette di metterci al riparo da situazioni che potrebbero compromettere il nostro benessere. Cambia, quindi, in base alle situazioni contingenti, al nostro stato e, naturalmente, al variare della nostra percezione della realtà. 


Le paure dei bimbi non vanno assolutamente minimizzate. Come disse Richard Keith Chestertonle favole non insegnano ai bambini che i mostri esistono. Questo lo sanno già. Insegnano ai bambini che possono essere sconfitti‘.
Compito degli adulti, quindi, non è annullare le paure, ma rassicurarli e mostrar loro la strada per affrontarle e sconfiggerle.

 

Maggiori informazioni

Come aiutare vostro figlio in ospedale : decalogo per i genitori

Tratto dal sito www.giocoestudio.it

IL DECALOGO

    1. LASCIATEGLI ESPRIMERE LIBERAMENTE PAURE, TIMORI, CURIOSITA’

      non dite “comportati da grande“ o “non devi piangere” ecc.. Vostro figlio ha bisogno di sentirsi accettato ed accolto, soprattutto durante la malattia

    2. USATE POSITIVAMENTE IL VOSTRO TEMPO ASSIEME

      riducete TV, tablet e videogiochi e riscoprite la lettura di fiabe, giochi da tavolo, le bambole o le costruzioni

    3. NON PRETENDETE DI FARE TUTTO DA SOLI

      Il vostro benessere e’ importante e riflette anche sul vostro bambino. Amici, parenti, volontarisono disposti ad aiutarvi, basta chiedere

    4. SCEGLIETE OSPEDALI CON REPARTI PEDIATRICI E SERVIZIEDUCATIVI E DI ANIMAZIONE

      Per quanto possibile cercate di evitare che vostro figlio venga ricoverato in un reparto per adulti

    5. CERCATE DI ESSERE SINCERI E COERENTI CON VOSTRO FIGLIO/A

      E’ meglio dire “non so” piuttosto che inventarsi qualcosa sul momento. Il personale sanitario potra’ aiutarvi a spiegare le cose piu’ difficili al vostro bambino

Maggiori informazioni